New York Stock Exchange
NYSE

13.12 USD +0.54%

Borsa Italiana

11.02 EUR -0.54%

Dati aggiornati con un ritardo di 15 minuti. Termini e condizioni

CNH INDUSTRIAL E CNH INDUSTRIAL FINANCE EUROPE S.A. ANNUNCIANO I RISULTATI FINALI DELLE OFFERTE DI ACQUISTO IN DENARO

Londra, 8 settembre 2017

CNH Industrial N.V. (NYSE: CNHI/MI: CNHI) (CNH Industrial o il Garante) insieme alla sua controllata CNH Industrial Finance Europe S.A., una société anonyme incorporata e esistente ai sensi delle leggi lussemburghesi, con sede a 24, boulevard Royal, L-2449 Luxembourg, Grand Duchy of Luxembourg e registrata presso il Luxembourg Register of Commerce and Companies con numero B-155849, (la Società) annuncia i risultati finali dell’invito da parte della Società, rivolto ai portatori con certi requisiti (nel rispetto delle restrizioni all’offerta di seguito esposte) delle obbligazioni della Società denominate “€1,200,000,000 6.250 per cent. Notes due 9 March 2018” garantite da CNH Industrial (ISIN: XS0604641034) (le Note 2018), “€1,000,000,000 2.750 per cent. Notes due 18 March 2019” garantite da CNH Industrial (ISIN: XS1046851025) (le Note 2019) e “€700,000,000 2.875 per cent. Notes due 27 September 2021” garantite da CNH Industrial (ISIN: XS1114452060) (le Note 2021 e, insieme alle Note 2018 e alle Note 2019, le Note Esistenti) ad offrire le proprie Note Esistenti per l’acquisto da parte della Società a fronte di un corrispettivo in denaro (le Offerte e ciascuna una Offerta).

Le Offerte sono state annunciate il 31 agosto 2017 e sono soggette alle restrizioni sull'offerta e sulla diffusione dell’offerta indicate nel tender offer memorandum del 31 agosto 2017 (il Tender Offer Memorandum)

I termini in maiuscolo utilizzati nel presente annuncio ma non ivi definiti hanno il significato ad essi attribuito nel Tender Offer Memorandum.

La Società annuncia l’accettazione di offerte per l’acquisto delle Note 2018 e delle Note 2019 validamente inviate ai sensi delle Offerte per un importo nominale complessivo di €800.000.000. L’Importo Massimo dell’Accettazione finale, originariamente fissato ad un importo pari a €650.000.000, sarà aumentato fino ad un importo pari a €800.000.000. La Società conferma inoltre che non accetterà offerte per l’acquisto relative ad alcuna delle Note 2021 validamente inviate ai sensi dell’Offerta.

La seguente tabella indica i risultati finali relativi alle Note 2018 e alle Note 2019. Non è prevista la diffusione di alcun ulteriore annuncio.

NoteISINImporto di
Accettazione
della Serie
Importo Nominale
in Circolazione a
seguito della Data di
Regolamento
Fattore Pro-Rata
(se applicabile)
Rendimento
dell’
Acquisto
Prezzo di
Acquisto
Note 2018XS0604641034€347.270.000€852.730.00066,611%-0,25%103,178%
Note 2019XS1046851025€452.730.000 €547.270.000n/a-0,10%104,316%

Gli Interessi Maturati sulle Note 2018 accettate per il riacquisto sono pari al 3,202 per cento e gli Interessi Maturati sulle Note 2019 accettate per il riacquisto sono pari a 1,341 per cento.

L’importo totale che verrà corrisposto a ciascun Portatore alla Data di Regolamento per le Note Esistenti accettate per l’acquisto da tale Portatore sarà un importo (arrotondato al più vicino €0,01 con €0,005 arrotondato per eccesso) pari alla somma tra:

(a)il prodotto (i) dell’importo nominale complessivo di tali Note Esistenti di tale Serie accettate per l’ acquisto da tale Portatore ai sensi della relativa Offerta e (ii) il relativo Prezzo di Acquisto; e
(b)il Pagamento degli Interessi Maturati su tali Note Esistenti


La Data di Regolamento è prevista per il 12 settembre 2017.

Ulteriori Informazioni

Le domande e richieste di assistenza in relazione alle Offerte possono essere indirizzate a:

Structuring Advisor delle Offerte

Citigroup Global Markets Limited
Citigroup Centre
Canada Square
London E14 5LB
United Kingdom
Telefono: +44 20 7986 8969
All’attenzione di: Liability Management Group
Email: liabilitymanagement.europe@citi.com

Dealer Manager

Barclays Bank PLC
5 The North Colonnade
Canary Wharf
London E14 4BB
United Kingdom
Telefono: +44 (0) 20 3134 8515
All’attenzione di: Liability Management Group
Email: eu.lm@barclays.com

BNP Paribas
10 Harewood Avenue
London NW1 6AA
United Kingdom
Telefono: +44 (0) 20 7595 8668
All’attenzione di: Liability Management Group
Email: liability.management@bnpparibas.com

Citigroup Global Markets Limited
Citigroup Centre
Canada Square
London E14 5LB
United Kingdom
Telefono: +44 (0) 20 7986 8969
All’attenzione di: Liability Management Group
Email: liabilitymanagement.europe@citi.com

Merrill Lynch International
2 King Edward Street
London EC1A 1HQ
United Kingdom
Telefono: +44 (0) 20 7996 5420
All’attenzione di: Liability Management Group
Email: DG.LM_EMEA@baml.com

Société Générale
10 Bishops Square
London E1 6EG
United Kingdom
Telefono: +44 20 7676 7680
All’attenzione di: Liability Management
Email: liability.management@sgcib.com

Tender Agent

Lucid Issuer Services Limited
Tankerton Works
12 Argyle Walk
London WC1H 8HA
United Kingdom
Telefono: +44 (0)20 7704 0880
All’attenzione di: Paul Kamminga
Email: cnh@lucid-is.com

 

 

AVVERTENZA Il presente annuncio deve essere letto congiuntamente al Tender Offer Memorandum. Il presente annuncio e il Tender Offer Memorandum contengono importanti informazioni che devono essere lette attentamente prima di prendere qualsiasi decisione in merito ad una Offerta. Se avete qualsiasi dubbio in merito al contenuto del presente annuncio o del Tender Offer Memorandum o dell’azione che dovete intraprendere, vi raccomandiamo di chiedere immediatamente una consulenza finanziaria e legale, anche in merito a qualsiasi conseguenza fiscale, al vostro intermediario, gestore di banca, avvocato, commercialista o altro consulente finanziario o legale indipendente. Ogni persona fisica o giuridica le cui Note Esistenti sono detenute mediante un intermediario, dealer, banca, custode, società di trust o altro agente o intermediario per suo conto deve contattare tale soggetto se desidera partecipare alle Offerte. Né la Società, né il Garante, né i Dealer Manager né l’Agente per le Offerte (Tender Agent), né alcuno dei rispettivi amministratori, dirigenti, dipendenti, agenti o soggetti affiliati o collegati forniscono alcuna dichiarazione o raccomandazione in relazione alle Offerte, né alcuna raccomandazione in merito al fatto che i Portatori delle Note debbano o meno conferire in adesione le proprie Note Esistenti a una qualsiasi delle Offerte.

Né i Dealer Manager, né l’Agente per le Offerte (Tender Agent) né alcuno dei rispettivi amministratori, dirigenti, dipendenti, agenti o soggetti affiliati o collegati assumono alcuna responsabilità in merito alla correttezza e completezza delle informazioni relative alle Offerte, alla Società, ad alcuno dei suoi soggetti affiliati o collegati (incluso il Garante) o alle Note Esistenti contenute nel presente annuncio o nel Tender Offer Memorandum. Né la Società, né il Garante, né i Dealer Manager né l’Agente per le Offerte (Tender Agent), né alcuno dei rispettivi amministratori, dirigenti, dipendenti, agenti o soggetti affiliati o collegati, sta agendo per conto di alcun Portatore delle Note, o sarà obbligato nei confronti di alcun Portatore delle Note a fornire alcuna protezione prevista per i propri clienti ovvero a fornire consulenza in relazione alle Offerte, e, pertanto, nessuno tra i Dealer Manager, l’Agente per le Offerte (Tender Agent) o qualsiasi dei loro rispettivi amministratori, dirigenti, dipendenti, agenti o soggetti affiliati o collegati assume alcuna responsabilità con riferimento alla mancata comunicazione da parte della Società o del Garante di informazioni relative alla Società o alle Note Esistenti che siano rilevanti nell’ambito delle Offerte e che non siano altrimenti disponibili al pubblico.

LA DISTRIBUZIONE DEL PRESENTE ANNUNCIO E’ VIETATA IN O NEGLI O A QUALSIASI SOGGETTO CHE SI TROVI O SIA RESIDENTE NEGLI, STATI UNITI, NEI SUOI TERRITORI E POSSEDIMENTI (INCLUSI PORTO RICO, ISOLE VERGINI STATUNITENSI, GUAM, ISOLE SAMOA AMERICANE, ISOLA DI WAKE E ISOLE MARIANNE SETTENTRIONALI), IN QUALSIASI STATO DEGLI STATI UNITI D’AMERICA O NEL DISTRETTO DI COLUMBIA O A QUALSIASI U.S. PERSON.

Dichiarazioni Previsionali

Ogni dichiarazione diversa dalle dichiarazioni relative a fatti storici contenute nel presente comunicato stampa incluse le dichiarazioni relative ai nostri: punti di forza competitivi; strategie di business; posizione finanziaria futura o risultati operativi; budget; proiezioni relative a ricavi, redditi, utili (o perdite) per azione, costi di capitale, dividendi, struttura di capitale o altre voci finanziarie; costi; e pianificazioni e obiettivi del management in relazione all’operatività e ai prodotti, costituiscono dichiarazioni previsionali. Tali dichiarazioni possono includere termini quali “può”, “sarà”, “ci si attende”, “potrebbe”, “dovrebbe”, “si intende”, “si stima”, “si prevede”, “si ritiene”, “prospettiva”, “continuare”, “restare”, “secondo le previsioni”, “progetto”, “obiettivo”, “scopo”, “previsione”, “proiezione”, “prospettiva”, “piano”, o termini simili. Le dichiarazioni previsionali non costituiscono garanzie di andamento futuro. Piuttosto, esse si basano su attuali opinioni ed ipotesi e implicano rischi noti e ignoti, incertezze e altri fattori, molti dei quali sono al di fuori del nostro controllo e sono di difficile previsione. Ove uno qualsiasi di tali rischi ed incertezze si dovesse verificare o altre assunzioni sottostanti a qualsiasi dichiarazione previsionale dovessero risultare errate, i risultati o gli sviluppi concreti potrebbero differire anche in modo significativo rispetto a qualsiasi risultato o sviluppo futuro espresso o implicito nelle dichiarazioni previsionali. I fattori, i rischi, e le incertezze che possono causare un discostamento rilevante dei risultati concreti rispetto a quelli contemplati dalle dichiarazioni previsionali inclusi, tra gli altri: i numerosi fattori intercorrelati che condizionano la fiducia dei consumatori e la domanda a livello mondiale di beni mobili registrati e prodotti ad essi connessi; le generali condizioni dell’economia in ciascuno dei nostri mercati; i cambiamenti nelle politiche dei governi relativamente alle politiche bancarie, monetarie e fiscali; la legislazione, in particolare quella relativa ai temi connessi ai beni mobili registrati quali l’agricoltura, l’ambiente, le politiche di remissione del debito e i programmi di sussidio, il commercio e lo sviluppo delle infrastrutture; le politiche di governo sul commercio e gli investimenti internazionali, incluse le sanzioni, le quote sull’importazione, i controlli sul capitale e le tariffe; le azioni dei concorrenti nei vari settori in cui competiamo; lo sviluppo e l’utilizzo di nuove tecnologie e le difficoltà tecnologiche; l’interpretazione o l’adozione di nuovi obblighi di conformarsi alla normativa in tema di emissioni dei motori, sicurezza o altri aspetti dei nostri prodotti; le difficoltà di produzione, incluse limitazioni alla capacità ed alla fornitura ed eccessivi livelli di magazzino; i rapporti di lavoro; i tassi di interesse e i tassi di cambio; l’inflazione e la deflazione; i prezzi dell’energia; o i prezzi delle materie prime agricole; i cantieri edili ed le altre attività costruttive; la nostra capacità di ottenere finanziamenti o di rifinanziare il debito esistente; un calo del prezzo dei veicoli usati; la risoluzione di contenziosi ed indagini in essere su una vasta gamma di tematiche, incluso il contenzioso con i concessionari e i fornitori, e contenziosi privati in diverse giurisdizioni a seguito del settlement relativo alle investigazioni anti-trust UE annunciato il 19 luglio 2016, dispute relative alla proprietà intellettuale, alle garanzia sui prodotti e alle pretese relative a prodotti difettosi, le tematiche contrattuali, regolamentari e politiche relative delle emissioni e/o al carburante; i nostri piani pensionistici e altri obblighi successivi al termine del rapporto di lavoro; i disordini politici e civili; la volatilità e il deterioramento dei mercati dei capitali e finanziari, inclusi ulteriori peggioramenti della crisi del debito sovrano dell’Eurozona, potenziali effetti a seguito di “Brexit”, evoluzioni politiche in Turchia, attacchi terroristici in Europe e altrove ed altri rischi ed incertezze simili; e la nostra capacità di gestire i rischi coinvolti in quanto precede. Ulteriori informazioni relative ai fattori, ai rischi, e alle incertezze che potrebbero avere un impatto rilevante sui risultati finanziari della Società sono incluse nella nostra relazione annuale su Modello 20-F per l’esercizio concluso il 31 dicembre 2016, predisposta ai sensi degli U.S. GAAP e nella nostra Relazione Annuale Europea al 31 dicembre 2016, predisposta ai sensi degli EU-IFRS. Gli investitori dovrebbero fare riferimento e considerare le informazioni ivi incorporate su rischi, fattori, ed incertezze in aggiunta alle informazioni qui esposte.

Le dichiarazioni previsionali si riferiscono esclusivamente alla data in cui tali dichiarazioni sono effettuate. Inoltre, alla luce delle tuttora difficili condizioni macroeconomiche, sia a livello globale sia nei settori in cui operiamo, è particolarmente difficile effettuare previsioni dei nostri risultati, e ogni stima o previsione per periodi particolari fornita nel presente annuncio è incerta. Pertanto, gli investitori non dovrebbero fare indebito affidamento su tali dichiarazioni previsionali. Non possiamo fornire alcuna assicurazione in merito al fatto che le aspettative riflesse in qualsiasi dichiarazione previsionale risulteranno essere corrette. Le nostre previsioni si basano su assunzioni relative ai fattori descritti nel presente annuncio, che a volte si basano su stime e dati ricevuti da soggetti terzi. Tali stime e dati sono spesso oggetto di revisione. Gli effettivi risultati potrebbero essere significativamente diversi rispetto a quelli anticipati in tali dichiarazioni previsionali. Non assumiamo alcun obbligo di aggiornare o rivedere pubblicamente le proprie previsioni o dichiarazioni previsionali. Ulteriori informazioni relative a CNH Industrial e alle sue attività, inclusi i fattori che potrebbero potenzialmente avere un impatto rilevante sui risultati finanziari di CNH Industrial, sono incluse nelle relazioni e nei depositi di CNH Industrial presso la U.S. Securities and Exchange Commission (“SEC”), la Autoriteit Financiële Markten (“AFM”) e la Commissione Nazionale per le Società e la Borsa (“CONSOB”).

Ogni futura dichiarazione previsionale scritta o orale da parte di CNH Industrial o dei soggetti che agiscono per conto di CNH Industrial sono espressamente qualificate nella loro interezza dalle dichiarazioni cautelative qui contenute o alle quali viene fatto sopra riferimento.

  • CNH Industrial e CNH Industrial Finance Europe S.A. annunciano i risultati finali delle offerte di acquisto in denaro